08. Sandro Bruni (pv) sindaco di Pavia dal1988 al 1990. E’ stato un padre per la diocesi di Pavia

E’ stato un padre per la diocesi di Pavia

Sandro Bruni

                                  

Nel triste giorno del crollo della Torre Civica di Pavia, venerdì 17 marzo 1989, Monsignor Giovanni Volta era da tre anni vescovo di Pavia; Sandro Bruni era stato eletto sindaco del capoluogo nel 1988.

“Ricordo perfettamente quella drammatica mattina - ha spiegato Bruni in un’intervista a Radio Ticino Pavia -. Monsignor Volta mi fece entrare in curia e mi fece salire sul balcone del vescovado, per avere una visione dall’alto di piazza Duomo.

Entrambi eravamo colpiti da un profondo dolore per quanto era accaduto, per le persone morte, per i danni subìti dalla Cattedrale e dalla piazza. Ma monsignor Volta riuscì a confortarmi con quel suo atteggiamento paterno, che lo ha sempre caratterizzato in ogni occasione”.

Bruni lo vuole ricordare proprio come un “padre” per i fedeli della diocesi di Pavia. “Quando mi incrociava, non mancava mai di chiedermi di mio fratello missionario in Giappone: “Come sta? Tutto bene?”. E’ sempre stato attento ai poveri ed alle persone fragili. Con don Enzo Boschetti e la Casa del Giovane ha sempre avuto un rapporto speciale. Monsignor Giovanni Volta resterà sempre un punto di riferimento per la nostra diocesi”.

Angelo Repossi

Il Ticino, 17 – 02 – 2012, pag. 7