C. 11.1. La notizia della malattia comunicata alla Diocesi

  • Stampa

http://laprovinciapavese.gelocal.it/cronaca/2011/09/17/news/monsignor-volta-in-coma-dopo-malore-e-grave-in-ospedale-1.820072

...........

La notizia della malattia comunicata alla Diocesi

di Anna Ghezzi 

.................................

PAVIA

«Carissimi, vi invito a una preghiera per il vescovo emerito Giovanni Volta che è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Mantova».

È con un pensiero al suo predecessore (rendendo in quel momento la notizia di dominio pubblico) che il vescovo Giovanni Giudici ha aperto l’altra sera alla Sacra famiglia il convegno per l'inizio dell'anno pastorale 2011-2012 della diocesi.

Monsignor Volta, che ha compiuto 83 anni a marzo scorso, si è sentito male mercoledì nella sua casa, nel paese natale di Gazoldo degli Ippoliti, vicino a Mantova. Lì, dalla morte della sorella avvenuta nei primi mesi di quest’anno, vive solo. Ha tuttavia avuto la prontezza di chiamare aiuto ed è stato subito portato all’ospedale. E da mercoledì è tenuto in coma farmacologico. Ieri in Curia c’era un timido ottimismo sulle possibilità di ripresa, ma il presule resta in gravi condizioni. Monsignor Volta, già docente alla Cattolica di Milano, è rimasto a capo della diocesi di Pavia dal 1986 al 2003, poi si è ritirato per limiti di età. È stato Volta a mantenere coesa la diocesi anche quando crollò la Torre civica nel 1989, da vescovo ha vissuto appieno la chiusura della Cattedrale, impegnandosi a fondo per la riapertura. Proprio quest’anno ha festeggiato i 25 anni di episcopato con una celebrazione a in Carmine. Il legame con Pavia resta forte (tanti sacerdoti e laici gli sono rimasti affezionati) e Volta torna spesso anche in occasione delle cresime in giro per le parrocchie. Due settimane fa con Giovanni Giudici e monsignor Paolo Magnani, vescovo emerito di Treviso ma originario di Pieve Porto Morone, aveva celebrato i funerali di monsignor Angelo Comini.