B. 09. Lettera a don Franco Tavazzi per la morte della madre

Caro don Franco,

                           ti ha lasciato anche tua mamma. Era ammalata, ma ti era accanto, visibilmente accanto. Ora ti sarà accanto invisibilmente e ti veglierà senza più nessuna smemoratezza dal cielo.

Un grande vuoto lascia sempre la morte della propria mamma. Ti fu vicina nella salute e nella malattia, ti attese quando eri lontano, si è preoccupata di te quando ti era accanto, come tu ti sei preoccupato di lei.

Ultimamente la sua principale occupazione era rimasta la preghiera, mentre per te c’era il conforto di poterla ricambiare delle cure che lei aveva avuto per te quand’eri piccolo.

Che la sua memoria ti sia sempre di conforto e di esempio, che la sua preghiera ti sia ragione di speranza. Sì, perché, come ci ricorda la Liturgia, con la morte la nostra vita non ci è tolta, ma trasformata

La tua celebrazione dell’Eucaristia adesso si carica anche di questo sacrificio, mentre ci presenta le primizie di ciò che attendiamo per noi, per tutti i nostri cari.

Con vivo affetto

+ Giovanni Volta

 ---------------------

Al molto reverendo

Don Franco Tavazzi

PAVIA