B. 11. Lettera alle Figlie della Carità di san Vincenzo de' Paoli

  • Stampa

Pavia, 6 marzo 1998

Alle Figlie della Carità di san Vincenzo de' Paoli

della parrocchia di Chignolo

 

   Da ben 125 anni siete presenti nella nostra parrocchia di Chignolo, attente educatrici dei bambini della Scuola Materna, animatrici della preghiera per piccoli e adulti in chiesa, zelanti catechiste, attente ascoltatrici delle pene e delle gioie dei bambini, dei giovani, delle famiglie, testimoni della "carità" cristiana tra la gente con la vostra vita, come dichiara anche il vostro titolo di "Figlie della Carità".

Con la parrocchia di Chignolo vi ringrazio di questa vostra preziosa presenza che in tutti questi anni ci ha mostrato come la consacrazione a Dio e il servizio ai fratelli siano un dono significativo anche per i non credenti, poichè ogni uomo è incoraggiato e consolato quando incontra persone che per amore di Dio, senza chiasso, senza sogni di potere o di denaro, sanno donare la loro vita.

   Voglio poi fare miei auguri particolari a suor Maria Teresa Molteni per i suoi cinquant'anni di vita religiosa, dei quali trentacinque passati a Chignolo.

Iddio, dalla cui bontà è venuta a voi la vocazione religiosa e dalla cui misericordia giunge a voi ogni giorno la grazia per affrontare generosamente la vita, vi benedica, vi accompagni sempre con la forza e la sapienza del suo Spirito, mantenga sempre fedele a Lui il vostro cuore.

Con la mia preghiera, il mio augurio e la mia benedizione

+ Giovanni Volta